La Galleria Comunale di Arte Moderna e Contemporanea di Viareggio (GAMC) è allestita nello storico Palazzo delle Muse. La collezione attualmente si compone di oltre 3000 opere di circa 750 artisti protagonisti dell’arte del XX secolo. Vi è anche una significativa presenza di autori del luogo o che hanno avuto legami di varia natura con questa terra e di opere che hanno come soggetto i paesaggi locali. La GAMC possiede la più importante raccolta pubblica di opere di Lorenzo Viani, originale esponente dell’Espressionismo europeo.

MOSTRE ED EVENTI
  • 25 Novembre 2023 11:00:00 | 5 Maggio 2024

    Viani. Emozioni dell’umanità

    La ristrutturazione conservativa di Palazzo delle Muse, in corso di realizzazione, ha comportato la chiusura delle sale 5, 6 e 7 della sezione permanente della GAMC dedicata alla collezione Lorenzo Viani; con l’intento di rendere fruibile l’importante collezione cittadina.

    A questo scopo è stato predisposto un nuovo percorso espositivo della collezione dal titolo Viani. Emozioni dell’umanità caratterizzato da una appendice costituita da una sezione di sedici opere provenienti da collezioni viareggine.

     

  • <p>La ristrutturazione conservativa di Palazzo delle Muse, in corso di realizzazione, ha comportato la chiusura delle sale 5, 6 e 7 della sezione permanente della GAMC dedicata alla collezione Lorenzo Viani; con l’intento di rendere fruibile l’importante collezione cittadina.</p>
<p>A questo scopo è stato predisposto un nuovo percorso espositivo della collezione dal titolo <em>Viani</em>. <em>Emozioni dell’umanità</em> caratterizzato da una appendice costituita da una sezione di sedici opere provenienti da collezioni viareggine.</p>
<p> </p>

    2 Dicembre 2023 11:30:00 | 5 Maggio 2024

    Paesaggio d’autore. Viareggio la città sognata di Chini e Puccini

    Paesaggio d’autore. Viareggio la città sognata di Chini e Puccini” è il titolo della mostra dedicata a Galileo Chini nel 150esimo anno dalla nascita.

    Un progetto espositivo curato dalla professoressa Maria Adriana Giusti – con i contributi scientifici di Cristina Acidini, Claudia Baldi, Gabriella Biagi Ravenni, Alessandra Belluomini Pucci, Luigi Ficacci, Francesca Giusti, Maria Adriana Giusti, Ezio Godoli, Claudia Menichini – finalizzato a diffondere la conoscenza dell’opera di Galileo Chini e, al contempo, celebrare la figura e l’opera di Giacomo Puccini, entrambi protagonisti della scena culturale italiana ed europea a cavallo fra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento.

     

  • <p>“<em>Paesaggio d’autore. Viareggio la città sognata di Chini e Puccini</em>” è il titolo della mostra dedicata a Galileo Chini nel 150esimo anno dalla nascita.</p>
<p>Un progetto espositivo curato dalla professoressa Maria Adriana Giusti – con i contributi scientifici di Cristina Acidini, Claudia Baldi, Gabriella Biagi Ravenni, Alessandra Belluomini Pucci, Luigi Ficacci, Francesca Giusti, Maria Adriana Giusti, Ezio Godoli, Claudia Menichini – finalizzato a diffondere la conoscenza dell’opera di Galileo Chini e, al contempo, celebrare la figura e l’opera di Giacomo Puccini, entrambi protagonisti della scena culturale italiana ed europea a cavallo fra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento.</p>
<p> </p>

    3 Marzo 2024 16:00:00 - 18:00:00

    RITMO – pratiche rituali dei corpi nel Carnevale

    RITMO e’ un’installazione e performance site-specific di teatro fisico, danza e musica che trae ispirazione dalle tematiche ecologiche del carro di Matteo Raciti e dai linguaggi artistici tipici del Carnevale. Il tema del carro di Raciti e della performance di Kalligeneia del 2024 e’ All you can eat. E’ l’ultima cena del mondo: un enorme bambino ingordo di nome Gordo mangia l’ultimo esemplare di balena, l’ultimo albero, l’ultima montagna.

    Nell’ambito di un progetto di mobilita’ della Comunita’ Europea e dal Goethe Institut, la compagnia di teatro Marcozzi Contemporary Theater di Berlino apre una collaborazione con Chiara Gistri e Matteo Raciti (Kalligeneia Teatro) con l’intento di trattare il tema della scarsita’ di risorse idriche, alimentari e naturali con i linguaggi artistici del Carnevale.
    Il mascheramento, il potere della comunita’, la musica, la catarsi e lo stupore, la danza, il ribaltamento di gerarchie sociali, la rottura di convenzioni quotidiane e sociali.
    Il cambio di ritmo che, nel Carnevale, ci porta fuori dalla vita ordinaria, quotidiana, in un mondo extra-ordinario, in cui anche le problematiche individuali e sociali acquistano una … esagerata liberta’.
    Alla ricerca di una liberazione.
    Cercando di fidarsi non solo della logica.
    Cercando energie umane nel ritmo, nella poesia, nella satira, stupore e bellezza.

    Con:
    Melissa Derio
    Chiara Gistri
    Daniela Marcozzi
    Stephanie Ornelas Day
    Benedetta Rocchi
    Francesca Sarah Toich

    Musiche e sound design: Didier De La Rose

    “This work was produced with the financial assistance of the European Union. The views expressed here can in no way be taken to reflect the official opinion of the European Union.”

     

  • <p>RITMO e’ un’installazione e performance site-specific di teatro fisico, danza e musica che trae ispirazione dalle tematiche ecologiche del carro di Matteo Raciti e dai linguaggi artistici tipici del Carnevale. Il tema del carro di Raciti e della performance di Kalligeneia del 2024 e’ All you can eat. E’ l’ultima cena del mondo: un enorme bambino ingordo di nome Gordo mangia l’ultimo esemplare di balena, l’ultimo albero, l’ultima montagna.</p>
<p>Nell’ambito di un progetto di mobilita’ della Comunita’ Europea e dal Goethe Institut, la compagnia di teatro Marcozzi Contemporary Theater di Berlino apre una collaborazione con Chiara Gistri e Matteo Raciti (Kalligeneia Teatro) con l’intento di trattare il tema della scarsita’ di risorse idriche, alimentari e naturali con i linguaggi artistici del Carnevale.<br />
Il mascheramento, il potere della comunita’, la musica, la catarsi e lo stupore, la danza, il ribaltamento di gerarchie sociali, la rottura di convenzioni quotidiane e sociali.<br />
Il cambio di ritmo che, nel Carnevale, ci porta fuori dalla vita ordinaria, quotidiana, in un mondo extra-ordinario, in cui anche le problematiche individuali e sociali acquistano una … esagerata liberta’.<br />
Alla ricerca di una liberazione.<br />
Cercando di fidarsi non solo della logica.<br />
Cercando energie umane nel ritmo, nella poesia, nella satira, stupore e bellezza.</p>
<p>Con:<br />
Melissa Derio<br />
Chiara Gistri<br />
Daniela Marcozzi<br />
Stephanie Ornelas Day<br />
Benedetta Rocchi<br />
Francesca Sarah Toich</p>
<p>Musiche e sound design: Didier De La Rose</p>
<p>“This work was produced with the financial assistance of the European Union. The views expressed here can in no way be taken to reflect the official opinion of the European Union.”</p>
<p> </p>

    21 Gennaio 2024 | 5 Maggio 2024

    IL CARNEVALE DI NINO MIGLIORI

    Mostra fotografica “Il Carnevale di Nino Migliori” dell’artista Nino Migliori, a cura di Elisabetta Sgarbi e  Fondazione Carnevale.”

  • <p>Mostra fotografica “Il Carnevale di Nino Migliori” dell’artista Nino Migliori, a cura di Elisabetta Sgarbi e  Fondazione Carnevale.”</p>

    22 Gennaio 2024 | 5 Maggio 2024

    Mela ride

    Dalla simbolica mela ecologica all’ironica mela della trasformazione, a cura dell’Arch. Paolo Riani, Laura Mirabelli e Fondazione Carnevale.

DIDATTICA