Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Senza titolo (Darsena di Viareggio), 1980
Senza titolo (Darsena di Viareggio), 1980
olio su faesite, cm.30,5x41
firmato e datato in basso a destra


Falaise, 1972
Falaise, 1972
Acrilico e sabbia su tela, cm.100x100
firmato in basso a destra, firmato, titolato
e datato sul verso
NELLO LEVY
Viareggio (LU) 1921 - Val de Marne (Francia) 1992

Nello Levy, figlio di Moses, nasce a Viareggio nel 1921, trascorre l’infanzia fra la Toscana e la Tunisia, nel paese africano ha contatti con i pittori dell’Ecol de Tunis di cui il padre è fra i maggiori esponenti. Nel 1955 torna in Europa, vive dapprima a Firenze e poi a Parigi, a Créteil, fino alla morte.
Ha allestito mostre personali e partecipato a rassegne collettive principalmente in Italia, in Francia e in Tunisia.

“ La mia pittura si colloca fra il figurativo e l’astratto. Oscilla perennemente fra una descrizione del reale e una astrazione dove il colore e la materia confondono. A partire dalla sabbia, dalla carta, dagli stracci, io creo a poco a poco i miei propri mondi. La materia, la più modesta, la più ordinaria, assume significato pittorico. Il sentimento dell’infinito e il romantico sono sempre presenti, lascio al pubblico interpretare la mia poesia” (Nello Levy, 1986).

Bibliografia:
Antonella Serafini, Collezioni GAMC, Pacini, Pisa, 2008
  • Facebook
  • twitter
  • Google +
  • (Fine Navigatore Social)